SMS Italian Speech Synthesis

In this page you can find some tests of italian speech synthesis. Those tests are made with a SMS (Spectral Modeling Synthesis) ITALIAN SYNTHESIZER (temporary name). They are presented both for male and female voice. Moreover those audio samples can be compared to the MBROLA synthesized ones.

The two programs are speech synthesizers based on the concatenation of diphones. They take a list of phonemes as input, together with prosodic information (duration of phonemes and a piecewise linear description of pitch) as a phonetic '.pho' file (they are therefore NOT a Text-To-Speech (TTS) synthesizers, since they do not accept raw text as input). They produce speech samples on 16 bits (linear), at the sampling frequency of the diphone database used.

SMS ITALIAN SYNTHESIZER is an application developed by ISTC/CNR, Padova, Italy, by Piero Cosi, Carlo Drioli and Giacomo Sommavilla. It started as the Giacomo Sommavilla's thesis: it can be found (in english with a short introduction in italian) as .pdf here.
This application make use of the CLAM framework, developed by Music Technology Group (MTG), Institut Universitari de l'Audiovisual (IUA), Universitat Pompeu Fabra (UPF), Barcelona, Spain. We used CLAM in order to develop a SMS (Spectral Modeling Synthesis) approach to speech synthesis.

The MBROLA algorithm provides a time-domain algorithm which exhibits the very efficient smoothing capabilities of the H/S model (hybrid Harmonic/Stochastic model) as well as its very high data compression ratios (up to 10 with almost no additional computational cost) while keeping the computational complexity of PSOLA (Time-Domain Pitch-Synchronous-OveraLap-Add (TD-PSOLA)).
See A Short Introduction to Text-to-Speech Synthesis by Thierry Dutoit for a larger explanation.

In both programs the same diphone database is used: in the case of MBROLA it is made up of time-domain audio samples, in our case it is made up of frequency-domain .sdif files)
The female database owns the voice of Loredana Panato while the male one the voice of Piero Cosi.

The audio samples are taken from an italian short story, called "Il Colombre", written by Dino Buzzati (Belluno, 1906 - Milano, 1972).

Click on the waveform image to get the synthesized sound.

SMS FEMALE VOICE:

SYNTHESIZED SOUND

SINUSOIDAL PART

RESIDUAL PART

INPUT FILE

Paragrafo 1: "Il colombre, di Dino Buzzati." .pho
Paragrafo 2: "Quando Stefano Roi compÝ i dodici anni, chiese in regalo a suo padre, capitano di mare e padrone di un bel veliero, che lo portasse con sÚ a bordo." .pho
Paragrafo 3: "'Quando sar˛ grande' disse 'voglio andar per mare come te. E comander˛ delle navi ancora pi¨ belle e grandi della tua.'" .pho
Paragrafo 4: "'Che Dio ti benedica, figliolo' rispose il padre. E siccome proprio quel giorno il suo bastimento doveva partire, port˛ il ragazzo con sÚ." .pho
Paragrafo 5: "Era una giornata splendida di sole; e il mare tranquillo. Stefano, che non era mai stato sulla nave, girava felice in coperta, ammirando le complicate manovre delle vele. E chiedeva di questo e di quello ai marinai che, sorridendo, gli davano tutte le spiegazioni." .pho
Paragrafo 6: "BenchÚ il bastimento giÓ volasse, portato da un magnifico vento al giardinetto, quella cosa manteneva sempre la distanza. E, sebbene egli non ne comprendesse la natura, aveva qualcosa di indefinibile, che lo attraeva intensamente." .pho
Paragrafo 7: "Il padre, non vedendo Stefano pi˙ in giro, dopo averlo chiamato a gran voce invano, scese dalla plancia e and˛ a cercarlo." .pho
Paragrafo 8: "'Stefano, che cosa fai lÝ impalato?' gli chiese scorgendolo infine a poppa, in piedi, che fissava le onde." .pho
Paragrafo 9: "'PapÓ, vieni qui a vedere.'" .pho
Paragrafo 10: "Il padre venne e guard˛ anche lui, nella direzione indicata dal ragazzo, ma non riuscÝ a vedere niente." .pho

MBROLA FEMALE VOICE:

SYNTHESIZED SOUND

INPUT FILE

Paragrafo 1: "Il colombre, di Dino Buzzati." .pho
Paragrafo 2: "Quando Stefano Roi compÝ i dodici anni, chiese in regalo a suo padre, capitano di mare e padrone di un bel veliero, che lo portasse con sÚ a bordo." .pho
Paragrafo 3: "'Quando sar˛ grande' disse 'voglio andar per mare come te. E comander˛ delle navi ancora pi¨ belle e grandi della tua.'" .pho
Paragrafo 4: "'Che Dio ti benedica, figliolo' rispose il padre. E siccome proprio quel giorno il suo bastimento doveva partire, port˛ il ragazzo con sÚ." .pho
Paragrafo 5: "Era una giornata splendida di sole; e il mare tranquillo. Stefano, che non era mai stato sulla nave, girava felice in coperta, ammirando le complicate manovre delle vele. E chiedeva di questo e di quello ai marinai che, sorridendo, gli davano tutte le spiegazioni." .pho
Paragrafo 6: "BenchÚ il bastimento giÓ volasse, portato da un magnifico vento al giardinetto, quella cosa manteneva sempre la distanza. E, sebbene egli non ne comprendesse la natura, aveva qualcosa di indefinibile, che lo attraeva intensamente." .pho
Paragrafo 7: "Il padre, non vedendo Stefano pi˙ in giro, dopo averlo chiamato a gran voce invano, scese dalla plancia e and˛ a cercarlo." .pho
Paragrafo 8: "'Stefano, che cosa fai lÝ impalato?' gli chiese scorgendolo infine a poppa, in piedi, che fissava le onde." .pho
Paragrafo 9: "'PapÓ, vieni qui a vedere.'" .pho
Paragrafo 10: "Il padre venne e guard˛ anche lui, nella direzione indicata dal ragazzo, ma non riuscÝ a vedere niente." .pho

SMS MALE VOICE:

SYNTHESIZED SOUND

SINUSOIDAL PART

RESIDUAL PART

INPUT FILE

Paragrafo 1: "Il colombre, di Dino Buzzati." .pho
Paragrafo 2: "Quando Stefano Roi compÝ i dodici anni, chiese in regalo a suo padre, capitano di mare e padrone di un bel veliero, che lo portasse con sÚ a bordo." .pho
Paragrafo 3: "'Quando sar˛ grande' disse 'voglio andar per mare come te. E comander˛ delle navi ancora pi¨ belle e grandi della tua.'" .pho
Paragrafo 4: "'Che Dio ti benedica, figliolo' rispose il padre. E siccome proprio quel giorno il suo bastimento doveva partire, port˛ il ragazzo con sÚ." .pho
Paragrafo 5: "Era una giornata splendida di sole; e il mare tranquillo. Stefano, che non era mai stato sulla nave, girava felice in coperta, ammirando le complicate manovre delle vele. E chiedeva di questo e di quello ai marinai che, sorridendo, gli davano tutte le spiegazioni." .pho
Paragrafo 6: "BenchÚ il bastimento giÓ volasse, portato da un magnifico vento al giardinetto, quella cosa manteneva sempre la distanza. E, sebbene egli non ne comprendesse la natura, aveva qualcosa di indefinibile, che lo attraeva intensamente." .pho
Paragrafo 7: "Il padre, non vedendo Stefano pi˙ in giro, dopo averlo chiamato a gran voce invano, scese dalla plancia e and˛ a cercarlo." .pho
Paragrafo 8: "'Stefano, che cosa fai lÝ impalato?' gli chiese scorgendolo infine a poppa, in piedi, che fissava le onde." .pho
Paragrafo 9: "'PapÓ, vieni qui a vedere.'" .pho
Paragrafo 10: "Il padre venne e guard˛ anche lui, nella direzione indicata dal ragazzo, ma non riuscÝ a vedere niente." .pho

MBROLA MALE VOICE:

SYNTHESIZED SOUND

INPUT FILE

Paragrafo 1: "Il colombre, di Dino Buzzati." .pho
Paragrafo 2: "Quando Stefano Roi compÝ i dodici anni, chiese in regalo a suo padre, capitano di mare e padrone di un bel veliero, che lo portasse con sÚ a bordo." .pho
Paragrafo 3: "'Quando sar˛ grande' disse 'voglio andar per mare come te. E comander˛ delle navi ancora pi¨ belle e grandi della tua.'" .pho
Paragrafo 4: "'Che Dio ti benedica, figliolo' rispose il padre. E siccome proprio quel giorno il suo bastimento doveva partire, port˛ il ragazzo con sÚ." .pho
Paragrafo 5: "Era una giornata splendida di sole; e il mare tranquillo. Stefano, che non era mai stato sulla nave, girava felice in coperta, ammirando le complicate manovre delle vele. E chiedeva di questo e di quello ai marinai che, sorridendo, gli davano tutte le spiegazioni." .pho
Paragrafo 6: "BenchÚ il bastimento giÓ volasse, portato da un magnifico vento al giardinetto, quella cosa manteneva sempre la distanza. E, sebbene egli non ne comprendesse la natura, aveva qualcosa di indefinibile, che lo attraeva intensamente." .pho
Paragrafo 7: "Il padre, non vedendo Stefano pi˙ in giro, dopo averlo chiamato a gran voce invano, scese dalla plancia e and˛ a cercarlo." .pho
Paragrafo 8: "'Stefano, che cosa fai lÝ impalato?' gli chiese scorgendolo infine a poppa, in piedi, che fissava le onde." .pho
Paragrafo 9: "'PapÓ, vieni qui a vedere.'" .pho
Paragrafo 10: "Il padre venne e guard˛ anche lui, nella direzione indicata dal ragazzo, ma non riuscÝ a vedere niente." .pho